0 0
Crema Pasticcera

Condividi su i tuoi social network:

Oppure puoi copiare e condividere questo URL

Ingredienti

500g latte
130g zucchero
4 (circa 100g) di tuorli di uovo
50g farina 00 In alternativa, molti consigliano di usate amido di mais al posto della farina.
1 baccello di vaniglia
1 limone

Crema Pasticcera

Come preparare la Crema Pasticcera o in gergo comune Crema Gialla

All’esame tattile la crema non deve opporre resistenza sul palato. L’aroma della vaniglia e della scorza di limone devono essere di facile lettura e, insieme al sentore di latte fresco, devono produrre un mix piacevole ed elegante dove il gusto degli amidi sia poco percepibile.

Iginio Massari

  • Media

  • 25 minuti

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

La Crema Pasticcera, conosciuta in gergo comune anche come Crema Gialla è una delle preparazioni basilari della pasticceria.

Può essere servita come dolce al cucchiaio oppure utilizzata come guarnizione o farcitura per torte, pan di spagna, cannoli, bignè, e svariati altri prodotti di pasticceria.

Vediamo insieme come prepararla

(Visited 97 times, 1 visits today)

Steps

1
Fatto:

Mettiamo il latte in un pentolino, incidiamo il baccello di vaniglia su tutta la sua lunghezza e con un coltello estraiamo i semini in esso contenuti, mettendoli nel latte insieme al baccello stesso (che poi toglieremo).

Grattugiamo la scorza di un mezzo limone ed aggiungiamola direttamente nel latte.

Portiamo piano piano e a fiamma moderata il latte in ebollizione.

2
Fatto:

Nel frattempo in una terrina, con l'ausilio di una frusta, mescoliamo i tuorli con lo zucchero.
Incorporiamo la farina setacciata e continuiamo a mescolare per bene senza lasciare grumi.

3
Fatto:

Dopo che il latte ha sobbolito per un paio di minuti, togliamo la stecca di vaniglia che vi avevamo lasciato in infusione. Filtriamo ora il latte e versiamolo a filo nel composto e mescoliamo per bene.

Riversiamo tutto in una pentola e cuociamo a fuoco moderato, mescolando di continuo per non creare grumi, fin quando la nostra crema non sarà addensata.

4
Fatto:

Quando la crema si è addensata, la togliamo dal fuoco e la versiamo in una ciotola.
Copriamo con della pellicola trasparente a contatto per evitare la formazione della crosta e lasciamo raffreddare.

5
Fatto:

Alcuni utili consigli

Per una crema dal colore bello lucido il grandissimo maestro Igino Massari consiglia di raffreddarla immediatamente dopo la cottura portandola subito a 50 °c sotto il punto di cottura. Per far questo consiglia di mettere prima il recipiente di raffreddamento in congelatore, così la crema calda, a contatto con il recipiente freddo, abbasserà subito la sua temperatura.

Se si vuole utilizzare subito la crema e non usare la pellicola a protezione si può spolverizzarne la superficie con dello zucchero semolato e, riponendola in frigo, può essere usata dopo 5 minuti.

Salvatore

precedente
Straccetti con peperoni e scalogni
straccetti di pollo all'aceto balsamico
successivo
Straccetti di pollo all’aceto balsamico
precedente
Straccetti con peperoni e scalogni
straccetti di pollo all'aceto balsamico
successivo
Straccetti di pollo all’aceto balsamico

Aggiungi il tuo Commento